Danza

Insegnante danza classica e contemporanea | Assistente coreografo Mauro Bigonzetti | Direttore Artistico di Choreia (Corso di approfondimento professionale della danza classica e contemporanea)

Dopo aver concluso gli studi alla scuola del Teatro San Carlo di Napoli diretta da Anna Razzi con il massimo dei voti, entra nella compagnia del medesimo teatro interpretando da subito ruoli da solista nelle produzioni: “Te voglie bene assaje” con le coreografie di L. Cannito e le musiche di Roberto de Simone, “La Strada” di M. Pistoni, “Rhapsody” di F. Ashton, “Persephone” di E. Vu An con Isabella Rossellini e Gerard Depardieu.

Nella stagione 1998/99 viene invitato da Derek Deane per entrare a far parte dell’English National Ballet nelle produzioni “Romeo e Giulietta” e “Swan Lake” al Royal Albert Hall e in tournèe in Australia, Cina e Nuova Zelanda e dal Teatro alla Scala di Milano nella produzione “Cenerentola” di Rudolf Nureyev.

Nel 2000 arriva al primo posto al concorso per danzatori stabili presso il Teatro San Carlo di Napoli e da quel momento ricopre ruoli da primo ballerino nelle produzioni: “Tarantella” di G. Balanchine, “Sleeping Beauty” di N. Glushak, “Napoli” A. Bournonville, “Tram chiamato desiderio” M. Wainrot, “Lo Schiaccianoci” L.Cannito, “Coppelia” R.Petit ed altri.

Nel 2001 Julio Bocca lo invita nella sua compagnia Il Ballet Argentino come primo ballerino interpretando balletti quali: “Tchaikovsky pas de deux” di G. Balanchine, “Coppelia” E. Martinez, “Donizetti Variations” di G. Balanchine, “Il Corsaro” M. Petipa, “Desde Lejos” M. Wainrot, “BoccaTango” A.M. Stekelman, “The River” A. Ailey, “Carmen” A. Alonso ed altri..

Nel 2004 ritorna al San Carlo invitato da Elisabetta Terabust danzando come primo ballerino nei balletti: “Giselle” D. Deane, “Ma Pavlova” R. Petit, “La Solitudine del Vento” N. Dimitrievsky, “Barmoon-the cage” F. Monteverde, “Mediterranea” M. Bigonzetti.

Nel 2005 Mauro Bigonzetti lo invita a far parte della compagnia Aterballetto di cui era direttore artistico e coreografo principale.

Con Aterballetto collaborerà per 6 anni interpretando come solista balletti e creazioni di M. Bigonzetti, W. Forsythe, J. Kylian, E. Scigliano, O. Naharin e realizzando tournèe in Australia, Nuova Zelanda, Cina, Stati Uniti, Germania, Austria, Grecia, Finlandia, Francia, Italia, Svizzera, Serbia ed altri.

Vincenzo durante anni all’Aterballetto viene invitato, come danzatore ospite, dalla compagnia MMCompany di Michele Merola con la quale si esibisce nei balletti “Voglio essere libero” “Kasina35” “Se tornasse caso mai”,“La metà dell’Ombra”, “Mappe di amanti sperduti” ed altri.

Dal 2001 al 2012 coadiuvato dall’Associazione Futuro Danza, è direttore artistico di ‘Ballerini del mondo danzano a Salerno‘ il galà internazionale di danza divenuto appuntamento fisso per il pubblico Salernitano che ha convogliato artisti internazionali del calibro di Manuel Legris (etoile dell’Opera di Parigi) primi ballerini del Teatro alla Scala, New York City Ballet, Stuttgart Ballet, Aterballetto, Bayerisches Staatsballett, Staatsballett Berlin, Teatro Colòn di Buenos Aire, MMCompany ed altri. 

Nel corso della sua carriera come danzatore viene invitato a partecipare ai Galà Internazionali di danza da Vittoria Ottolenghi nella Maratona di Spoleto e al Festival di Todi, da Alessandra Ferri nel Gala “Les etoiles nel mondo” da Maximiliano Guerra nel “Gala Nureyev” al Gala Croce Rossa di Udine.

Riceve i premi “Leonide Massine-Positano” il premio Roscigno Danza come danzatore dell’anno 2005, premio Giuliana Pensi alla carriera, premio “TOYP” per la divulgazione e diffusione dell’arte nel mondo.